Cercano casa
Ingresso in rifugio: Agosto 2016

Una vita vissuta fin dal cucciolo nel cortile di una fabbrica è approdato in canile con molta diffidenza.
Una diffidenza manifestata con disagio e scontrosità che inizialmente, vista la sua mole imponente, ha tenuto tutti in allerta.
Col passare del tempo, molto poco in realtà, si è scoperto che la diffidenza che Blacky manifestava nei confronti delle persone era solo mancanza di abitudine alla relazione con l’umano.
La prima passeggiata è stata una vera avventura per lui: il guinzaglio e la presenza di una persona al suo fianco sono state delle vere rivelazioni.
Lui così abituato a fare tutto da sé all’interno di quel cortile, improvvisamente si trovava “legato” ad una persona!
Blacky ha iniziato a dimostrare interesse nell’interazione con le persone, senza far dimenticare però che la sua indipendenza e la sua innata testardaggine sono ancora molto radicate in lui.
Queste due caratteristiche però non hanno un’accezione negativa, ma anzi rendono questo splendido esemplare un cane unico.
La possibile vita con gli altri cani è da valutare di caso in caso, ma non è assolutamente esclusa.
Blacky è un cane tutto da scoprire!